11 Febbraio 2017 – La stampante inkjet in aiuto della medicina

Posted in Blog, News, Novità dal mondo

La stampante a getto d’inchiostro aiuta il progresso medico

la stampante inkjet in aiuto della medicina

 

I ricercatori hanno sviluppato un “lab-on-a-chip” utilizzando una stampante a getto d’inchiostro, che affinerà la “diagnostica medica”.

 

La ricerca è stata effettuata presso la Stanford University Medical Centre, con la squadra guidata da Rahi Esfandyarpour, che ha pubblicato la carta negli Atti della National Academy of Sciences

Esfandyarpour ha commentato: “Una diagnosi precoce delle malattie è una delle più grandi opportunità che abbiamo per lo sviluppo di trattamenti efficaci. Forse 1 dollaro negli Stati Uniti non conta molto, ma da qualche parte nel mondo in via di sviluppo, sono un sacco di soldi. ”

La nuova tecnica avrà un costo inferiore al centesimo di dollaro per fare, e che avanzerà “capacità di micro-potere”, come i “sensori alimentati da essa hanno creato un campo di ingegneria che spinge i limiti”.

Il chip permette agli utenti di “analizzare i diversi tipi di cellule” senza la necessità di utilizzare “etichette fluorescenti o magnetici” che normalmente tracciano le cellule. Questo viene fatto combinando “microfluidica, elettronica ed inchiostro”, con la prima parte del chip contenente una “camera in silicone di pulizia microfluidica” per le cellule e “una striscia elettronica riutilizzabile”.

La stampante a getto d’inchiostro viene utilizzata nella seconda parte del processo. stampare la striscia elettronica su “un foglio flessibile di poliestere”, la stampante utilizza “inchiostro con nanoparticelle conduttive”, che è facilmente disponibile sul mercato. Questa tecnologia è molto più economica di quelli esistenti, ed è più precisa, più veloce e può “catturare una singola cellula tra tante altre cellule rare”. Di solito le macchine che fanno questo, le macchine cytomer, costano fino a € 100.000,

Il team ha sviluppato il dispositivo per l’utilizzo nei paesi in via di sviluppo che non hanno accesso ad una tecnologia costosa per la diagnosi medica, e questo aiuterà il a riconoscere “la sequenza tumorale nel DNA” e di altre malattie. Ci vogliono 30 minuti per realizzare il chip ed elimina la necessità di strutture cliniche.

 

 

 

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com